Fiamma – la creazione è un fatto umano e di terra

Fiamma – La creazione è un fatto umano e di terra

Fiamma.

Quando le cose scorrono c’è poco da dire. Anzi, meno si parla e più le sostanze si concentrano. La vita fluisce, si interra, si fa carne e sangue. Oh, dove stanno le parole, i cervelli, la mente, le idee, le filosofie eccetera eccetera? Non è un problema mio. Io vivo. Respiro cammino, gioco.

C’è di tutto là fuori. Non sono io.

Qui è armonia. 

Grandi silenzi. Vivere fluttuare erompere scottarsi divertirsi. Fare la fiamma. 

Dato che sono intenta a fare fiamma non posso distrarmi per parlare.

Ironia divertimento sospensione presa a terra movimenti girotondi occhiate e occhiatacce risate risvegli sonno sbadigli addormentamento incanto comunicazione altra.

Gioia si muove. Ed è stabilmente centrata qui. In Fiamma.

Momento per momento. Silenzi assordanti e pieni. Docili dolci morbidi.

Ho spostato la ricerca e il gusto del dolce da fuori a dentro, dal cibo alle mani. Ai corpi.

Importante stare fermi e accogliere. 

Importante uscire da sistemi. Credenze, studi, doveri, ansie e preoccupazioni.

Importante uscire da te e entrare in me. Qui ti trovo, mi trovi.

Pulire ogni anfratto del cuore. Resettare da ogni forma espressa, da ogni progetto, sogno, simbolo e attesa. Lasciar andare fino ai più profondi interstizi.

Importante essere consapevole che: io faccio quello che fai tu – tu fai quello che faccio io.

Eheh . Un legame? Una gabbia? No. qui è naturale essere così.

Vado per numeri, invece che per lettere. Vado a attirare qui sostanze, che il programma c’è tutto:

1 Uno 2 due 3 tre 4 quattro 5 cinque 6 sei 7 sette 8 otto 9 nove 10 dieci 11 undici 12 dodici.

Do i numeri.

Con questi costruisco.

Sono solo una donna che cammina, guarda le vetrine, cammina, respira, guarda il sole.