Fiamma

  1. Fiamma
fiamma – 12 2 2017

Fiamma è una nuova categoria e un nuovo tag di questo blog.

Per spiegare cos’è “Fiamma” allego qui direttamente alcuni brani del mio prossimo libro, (che per adesso non pubblicherò nonostante si sia alle bozze definitive).

Il libro è Sperimentare, il mio corpo crea ed è una ri-visitazione dei 22 Tarocchi principali, ossia dei 22 archetipi. Tutto molto ironico.

I brani sono qui:

  • questa la dedica del libro:

a Fiamma

alla Fiamma che ciascuno incarna

che genera se stessa come femminile e maschile

per esplorare se stessa

 ……  ………..   ………..

  • Questo sta nell’archetipo – Il bagatto:

Io, donna, sono sovrana. Il mio lignaggio lo conosco e lo alimento. Tu, maschio, sei il sovrano. Sono andata oltre anche nella definizione delle relazioni d’amore. Anime gemelle le chiamavo, perché ne avevo fatto esperienza e avevo dentro questo clichè. Sì, lo definisco velocemente un clichè, niente di ascendente. Ma, “anime gemelle è ancora vedere le cose dalla polarità, la separazione. Ecco perché oggi mi definisco “Fiamma” e, nonostante questo termine io lo trovi un po’ romantico e ridondante, di Fiamma si tratta. Innanzitutto è più concreto di “anima”, anche più forte, pregnante; conduce passione, non astrattismi da anime e livelli spirituali. Io, e ritengo anche chi mi legge, la terra vogliamo, la passione l’emozione, la forza del contatto con il sé femminile – maschile, fiamma[1].

Io mi vivo così, Fiamma. L’universo mi ha dato il mondo allineato a questo.

Io, sono il bagatto. Noi, siamo il bagatto.

Lasciamo circolare queste parole dentro di noi.

……………………………….

  • Ancora:

In effetti Vittoria l’aveva detto fin dalle prime battute della sua storia. Vittoria è partita non da una partenza per arrivare ad un arrivo, Vittoria era già oltre l’arrivo ed ha continuato. Anche questo stava già scritto.

Io, che sono Francesca, e sono le dita che girano su questa tastiera, c’ho messo un po’ a raggiungere Vittoria nella sua consapevolezza ma tant’è, se Vittoria non si fosse tirata dietro me, non se la sarebbe goduta manco lei. Ancor più intenso è stato scoprire in me “Fiamma” che mi ha portato oltre ciò che dell’amore potevo aver vissuto e pensato e che invece, quasi senza saperlo, già stavo sperimentando. 

… … … … 

Vittoria ha sperimentato l’amore, per questo l’ha raccontato al mondo. Ma non era l’ultima tappa, c’è ben altro, oltre, che ha attraversato Vittoria mentre lei stessa pensava di essere tutta la sua storia. È passato un tempo, due, tre, mille tempi, mille ricordi, memorie, mille campanelli da ascoltare dentro di sé. Mettere tutto in ordine, risanare, portare amore in tutte le parti di sé. Con una spinta ed un amore per se stessa che si svelava ogni giorno, che stupiva lei stessa. Fino a che ha visto il suo nome: Fiamma.

Brucia Vittoria dell’amore nato da se stessa.

Le chiamano “fiamme gemelle”. Per me è Fiamma e basta, perché è tutto. Fiamma è oltre le anime gemelle perché la fiamma è Una. Una la psiche, una l’esistenza; paiono due corpi, sono un unico corpo. Fiamma s’è semplicemente data un ologramma femminile e uno maschile per giocare. Tutto il resto è Uno, da sempre. Non è una condizione da raggiungere, ma semplicemente da respirare perché lo si è da sempre Fiamma.

Questo sono.

… … …

Ecco, bastano questi brani per spiegare il nuovo tag.

Fiamma