Oltre – Io dispongo

Oltre – Io dispongo

Oltre – Io dispongo

Oltre – Io dispongo 

Oltre – si può scegliere.

  • Questo serve.
  • nego il consenso…
  • do il mio consenso…

Oltre – Io dispongo. Tutto ciò che viene decretato è disposto. L’impianto psichico – il programma – ciascuno se lo imposta come vuole.

Oggi si può scegliere e mantenere la frequenza.

Che significa. Quante volte abbiamo cercato di mantenere uno stato di serenità appagamento, leggerezza. Anche comprensione pazienza perdono ascolto moderazione fiducia e tanti altri atteggiamenti costruttivi e invece poco dopo ci siamo ritrovati con l’umore basso, quando non arrabbiati, aggressivi, sfiduciati, frustrati e tanto altro al ribasso?

S’era schiarito il pensiero e quindi le emozioni, speravamo di restare in tale stato, invece di nuovo a terra.

E dirselo, con tenacia e cocciutaggine:

  • Alzo le frequenze alzo le frequenze. Voglio pensare bene, scelgo di sentire bene.

Ma l’onda del disagio ci subissava di nuovo.

Anche peggio, anche di peggio.

Bene, “anche di peggio” diciamocelo tanto per farci una risatina e lasciarlo dove sta.

Nulla da rimestare nel passato.

Il futuro è troppo arrapante.

Spesso mi viene il pensiero che il futuro è una riformulazione del già vissuto.

Già conosciuto, sperimentato, amato.

Potrebbe. Che ne so. Mi interessa che ci sia vita in avanti, se è un uroboro va benissimo. Io voglio costruire.

Anche fosse un uroboro so cosa sono diventata, e se si presenta un giro più in profondità o iln levare della stessa energia, stessa situazione, stessa persona, beh, può essere. 

Io sono davvero cambiata e il nuovo giro, t’assicuro è proprio nuovo

Oltre, ancora oltre.

Mi sento di andare avanti. 

Ora faccio una tabella e distinguo le due energie:

energie gilaniche                                          energie kurgan

  1. fiducia                                                     paura
  2. comprensione                                         giudizio
  3. ascolto                                                    ego
  4. protezione                                               spregio
  5. perdono                                                   presunzione
  6. stima                                                        disprezzo
  7. rispetto                                                    abbandono                       
  8. sincerità                                                   finzione
  9. lealtà                                                        bugie
  10. coerenza                                                  doppiezza
  11. dono                                                         avidità

vogliamo continuare?

Oltre – Io dispongo

Possiamo scegliere. Qui ci sono due tipi diversi di : emozioni sentimenti atteggiamenti movimenti gesti azioni 

e ci sono anche due tipi diversi di energie campi morfogenetici uteri sogni futuri situazioni civiltà popoli economie educazioni società.

Possiamo scegliere.

Ripeto: il futuro è troppo arrapante 

Oggi, se ci ascoltiamo dentro, è possibile discernere, deliberare e mantenere la scelta dove abbiamo deciso di essere e diventare.

Così, possiamo abbandonare l’energia kurgan dopo 5.000 anni di storia deviata e allucinante e 

alimentare sostenere nutrire l’energia gilanica che si era fermata, che giustamente, è ora che questa energia e prenda il volo. 

Oltre – io dispongo.

Vogliamo vivere, allineati alla natura, a madre terra, al costruire, alla realizzazione, a esistere nei mille e uno corpi densi e sottili, così che questa vita, questa in questo corpo, diventa lunga, si rinnova, si riformula, si prolunga e si protrae. E noi contiamo, se ci va di contarli, ben altri numeri di anni.

Il punto è questo: la morte fisica non è necessaria.

Togliamo la morte e tutto il teatrino matrix salta. Perché siamo immediatamente proiettati nella nostra autentica natura, quella oltre l’illusone in cui matrix ci ha costretto.

Ora potete sbizzarrirvi con tutte le scienze, le conoscenze, le sperimentazioni che volete. Vi si aprono i mondi perché abbiamo tolto ciò che ci immergeva in una finta riduttività ed avarizia.

Proiettati in tempi molto ma molto più lunghi ed estesi ogni esistenza e ogni realtà diventa coerente col sistema natura, Terra e cosmo.

E’ un fatto di pensieri.

Da ciò deriva tutto.

E’ un fatto di amore. Ma, dato che l’amore sì, è la cosa più bella del mondo, ma è astrale, astratta ecc ecc, io preferisco parlare di:

mani piedi abbracci bocche sorrisi corpi teste sesso eros carezze cazzeggi baci strucchi e tutto e di più.

Così, ieri sera avevo scritto quanto sopra. Stanotte è iniziata la danza dei pianeti. Con le consegne dirette e perentorie lanciate dentro la mia testa:

  • il sistema solare è solo una narrazione. E’ uno schema impostato per una utilità di sistema. Il sistema cui è relativo è matrix. Il sistema solare così strutturato, mantiene questa matrix.

E’ molto semplice. Se per di più riflettiamo sui pianeti, i loro nomi, le loro posizioni, vediamo subito l’inutilità e la banalità dello schema.

Vi lascio pochi input:

  • abbiamo due pianeti femminili Terra (gea) e Venere e tutti gli altri maschili. vabbè poi c’è Selene, la luna. Ma per me la luna è un fatto solo energetico e pure artificiale.
  • i pianeti hanno, per l’astronomia, nomi degli dei, e precisamente gli dei di terza generazione nella processione degli dei greci.
  • Mercurio non fa parte di sette dei dell’olimpo greco nella generazione di Zeus, ma è una divinità di altra origine.
  • Urano è la divinità dell’origine (Urano e Gea)
  • Urano è generato da Gea. Gea genera da sola Urano. 
  • la luna poi, Selene è una Titanide, quindi nasce, da gea e Urano, prime dei sei fratelli
  •  EstiaDemetraEraAde, Poseidone, Zeus 
  • di questi: Zeus (Giove), Nettuno (Poseidon), Ade (Plutone).

al quarto livello nella processione degli dei greci

 EstiaDemetraEraAde, Poseidone, Zeus 

Crono, che viene desautorato da Zeus, era l’unico Titano rimasto perché Urano se li divorava.

Cronos viene ucciso da Zeus.

Zeus, figlio di Cronos che, già di suo aveva fatto fuori il padre Urano e ne aveva preso il trono.

Quindi è una coazione a ripetere: siamo già nel Karma (inteso semplicemente come un qualcosa che mette giustizia tra le azioni), siamo già in una costellazione (familiare) con un nodo relazionale legato alla giustizia, alla vita, ai ruoli. 

E da delitti (pensati) di questo tipo vengono le religioni, gli impianti astronomici, i riferimenti della psiche, le nostre radici culturali, e tutto il resto.

Mercurio è figlio di Zeus e della ninfa Maia. Quindi: Zeus: divinità che si prende il trono del padre (Cronos), che si prende la primogenitura del potere anche sui fratelli, che si mette a fecondare dee e ninfe. 

Marte – Ares è figlio di Zeus e era, ambedue questi figli di Cronos e Rea.

Venere – Terra – Marte: noi stiamo tra l’amore e la guerra. 

Venere – Afrodite, esce da sola dai genitali di Urano, ma senti che allegoria.

Terra non è chiamata col suo nome : Gea. L’origine.

Ho solo messo qualche riflessione, c’è molto altro.

Stamattina ho scritto:

Gli dei sono semplicemente i nostri corpi sottili. Ad un altro livello sono le ghiandole endocrine. Le loro relazioni sono le dinamiche tra le ghiandole. Le energie che promanano dagli dei, ossia dalle ghiandole endocrine, sono i neurotrasmettitori.
Ecco perché sembra che facciano sesso tra consanguinei.
Alla fine di tutto, sono dinamiche nei sistemi di pensiero.
Interpretiamo gli eventi con le nostre chiavi. Sono esaurienti?
E quello che nel piano della materia pare innaturale, a livello psichico è normale.
I re, le regine, il mondo regale (non sto dicendo del potere) è lo specchio dei nostri corpi sottili. La regalità siamo noi.
 
Mercurio – Prendendo gli dei come metafore dei pensieri: c’è un potere che domina, si accoppia con un pensiero al femminile, lo feconda e ne nasce un pensiero che ha la funzione del “messaggero”, e che viene posto al fondamento, all’origine del mondo esoterico: La Tavola di smeraldo, Thot, quindi la conoscenza-saggia corrispondono all’energia Mercurio.

Mercurio sovrintende anche: la messaggistica tra gli dei e degli dei verso gli umani. E’ protettore dei viaggi e dei viaggiatori, della comunicazione, dell’inganno, dei ladri, dei truffatori, dei bugiardi, delle sostanze, della divinazione. Tra gli altri ruoli, Hermes era anche il portatore dei sogni e il conduttore delle anime dei morti negli inferi. Mi pare molto un’energia che serve due fronti, giustamente, a livello degli dei abbiamo la luce e l’ombra. la materia e l’anti.

Il messaggio, l’informazione e il contro messaggio.

A livello del pensiero dovremo sempre aver presenti: il pensiero e il suo anti-pensiero. Cioè: ciò che un determinato pensiero è più tutto ciò che un determinato pensiero non è, ma potrebbe essere. 

Quindi il sistema solare vede l’accozzaglia di divinità di vari livelli, presi presumibilmente, in base alle energie che manifestano, anche detto “rappresentano”.

Noi viviamo richiamando in continuazione queste energie, e fa parte del nostro empireo, il nostro weltanschauung, del nostro modo di saperci impostati sul mondo. Il fatto è che questo scenario, in cui crediamo di essere immersi, connessi, impostati, collegati, questo empireo, è sbagliato.

E’ disin-cronico . Sconnesso. incompleto e spostato su determinate energie e non su altre. E’ finto, ma noi continuamente diamo energie a manteniamo questo. 

A tutti il livelli, lo richiamiamo con la fisica l’astronomia, l’astrologia, tutto la vita, le correlazioni dell’esistenza sono legate a questo impianto.

Sfasato, falso, illusorio, inventato, funzionale a farci andare fuori di testa, ad ambiguare la realtà A non permetterci l’allineamento con i nostri corpi sottili, con le parti di noi che ci impostano nell’esistenza, con le energia archetipiche ancestrale arcaiche primordiali. E da qui, discende tutto, fino al quotidiano.

Grave. 

Si potrebbe dire molto altro, ma non serve. Inoltre so che in seguito ci saranno altre riflessioni su quanto di deforme e immorale ci han messo – ci siamo messi – come riferimenti di fondo.

Come fare? Così, per toglierci tutto questo d’emblée, senza tante fatiche e ripensamenti?

Oltre – Io dispongo

Sono pensieri. Bisogna pensare che tutto questo mondo che riteniamo vero e solido, materiale, sono solo pensieri. Sistemi di pensieri, egregore. 

Quindi: 

Oltre – Io dispongo

  • Nego il consenso ad ogni aggregazione di pianeti e a tutto ciò che questo ha creato, costruito, provocato fino ad oggi.
  • do il consenso solo alla economia naturale di ogni energia pianeta e stella in me.
  • do il consenso solo all’allineamento naturale nelle libere circolazioni, libere relazioni, aggregazioni, fusioni e liberazioni di tutti e ciascuno dei miei corpi sottili
  • e, da questi:
  • do il mio consenso solo alla libera creazione, emissione, scorrimento, di flussi energetici dei pianeti – alias corpi sottili – alias ghiandole e neurotrasmettitori.

Tutto il mondo degli dei e delle regalità in me, ossia il mio Sé nelle sue parti psichiche, animiche, spirituali, materiali, astrali.. è allineato alla natura.

L’ho già detto tante volte, il fatto di andarne a fondo in tutte le dinamiche e le dimensioni è solo l’andare a sciogliere egregore, impianti, sistemi falsati, che nel tempo si sono sovrapposti.

  • do il consenso a ogni pulizia interiore. Ad ogni ripristino della mia regalità.
  • nego il consenso ad ogni interferenza su come io sto re-impostando il mio programma vitale ed esistenziale.
  • Bisogna togliersi tutti questi pensieri zavorra dalla testa. E tutto di scrolla da solo. Cambia il mondo di fuori.

A voi sembrerà strano e illogico tutto ciò. Ma poiché è pensato e detto: va avanti, funziona.

In più:

  • tutte le dinamiche, le falsificazioni, le programmazioni infilate e attivate per destabilizzare il mondo, per manipolare la realtà poiché sono di chi le ha create, tornano ai loro creatori.
  • Questo serve.
  • nego il consenso…
  • do il mio consenso…

E, come detto nel post precedente, queste affermazioni stanno qui 28 giorni, se nel corso dei 28 giorni nessuno le contesta verbalmente e per iscritto così come sono scritte qui, tutto questo diventa Legge cosmica.

Oltre – Io dispongo