Umano – Tiritera – 2

Umano – Tiritere 2

Umano

Dal post precedente

Tiritera 1  – gli arconti 

Ecco farsele certe domande. E le risposte arrivano.

Continuo: 

Queste energie arcontiche, angeliche, aliene, in fondo sono nomi eh, soltanto nomi con cui abbiamo definito realtà energetiche, frequenze intellettive, solo cambiando le definizioni ma sempre di queste presenze parliamo. Presenze che stanno tra noi da secoli. Alla fine del post riprenderò questa riflessione. 

Queste energie ritardano tutto, sospendono tutto, bloccano. Distruggono. Questo tutto significa tutto: le relazioni degli umani, gli amori, i progetti il divenire le società i territori gli intenti, le risorse della Terra, la buona volontà; tutto ciò che è terra, che è natura, che è umano, essi lo smantellano, lo usano come piace a loro. Prevaricano su tutto.

Gli angeli gli arcangeli gli arconti gli elhoim, i Maestri, tutti quelli che non si fanno vedere, non si incarnano, non si prendono responsabilità ma vengono qui a fare connessioni, interazioni, insegnamenti, giudizi, concessioni, privilegi, Premi, ecc ecce 

questa brava gente NON vuole che l’Umano stia bene

ovvero

dell’Umano e dei terrestri non gliene importa nulla

questa gente vuole continuare a predare energia da umani e terrestri.

Ecco perché ci illudono su tutto ma non aprono porte. Le nostre porte. Perché dare agli umani la possibilità di vivere bene e gioiosamente significa tenere qui l’energia, la Forza, usarla noi. Ma essi, tutto questo marciume astrale,  come farebbero senza la nostra energia?

Ecco. Solo un modo c’è per uscirne. Sapere che essi sono parti di noi, ma sono distinti da noi. Hanno vita a sé, noi abbiamo dato loro esistenza, ma hanno anche responsabilità a sé. 

Tutta questa marmaglia astrale rompe gli amori, impedisce gli incontri delle anime gemelle, blocca le rappacificazioni, le chiarificazioni di Fiamme, le fusioni degli umani. Perché, quando siamo alla fusione, al godimento del nostro corpo-uno siamo unificati anche con l’astrale, ma essi hanno paura di questo. Loro vogliono solo la sessualità bassa e astrale che essi sono, materiale, vuota, ripetitiva. Essi sono materialisti, bassi, tamarri, perché non hanno il livello spirituale animico, quello in cui si è consapevoli del trarre energia da se stessi, senza bisogno di rubarla ad altri.

Che solo la propria energia dà equilibrio forza e saggezza, non quella di altri viventi.

Avete presente gli Smith di matrix? Ecco, questo sono. Ma non sono solo alieni,… sono anche tutti quelli che si travestono di spiritualità e saggezza. E che così predano ancor più, instillando bisogno di essere guidati e istruiti sulla vita,  inoculano sensi di colpa, necessità di controllo, schemi riduttivi e schemi al ribasso di povertà, misogninia… superiorità, divisione e giudizio sui comportamenti degli umani.

Perché qui predano energia, la più sublime, quella dell’eros. Per questo fanno di tutto per non far evolvere l’umano sul piano delle relazioni sessuali, sull’eros. Bloccano l’eros tantrico, perché altrimenti, dove prenderebbero energia?

Questa è la parte che divide, inocula il marcio della paura, delle guerre, dei conflitti, del predare i territori e risorse degli altri, che non gli basta mai, e che istiga gli umani uno sopra l’altro. Questa è la parte che non fa godere di se stessi, della coppia, della famiglia. Questi stanno dentro ai degenerati che governano il mondo. Basta iniziare a distinguere da se stessi i movimenti della paura, delle separazioni guerre conflitti prepotenze finzioni, basta sapere di averli, riconoscerli ma anche farne il distacco. E dico:

e si vede, si individua sempre meglio e di più la contraddizione, l’iniquità.

  • A forza di dire, di denunciare, questa parte è costretta a manifestarsi per il fatto stesso che esiste una Giustizia cosmica che costringe alla coerenza qualsiasi parte del sistema.  

Conseguenza del primo principio della termodinamica: ogni sistema torna in equilibrio.

Hai presenti i diritti … i diritti.. di uno schiavo? Su tutto? Ossia Neanche uno. Neanche su la sua donna, né su i suoi figli, per dire le situazioni più legittime e vitali.

Su tutto gli arc si sentono il diritto di prevaricare, di comandare e decidere. Non solo, ma anche lo fanno, l’hanno fatto per secoli: deturpato la Terra, forzato l’evoluzione umana fuori dalla sua naturalità, inoculato il virus della paura e della separazione. Imposto il dominio del denaro e dei metalli sul mondo. Giocato sull’uomo con le potenzialità dei corpi sottili, le stesse che hanno bloccato nell’uomo: ossia la telepatia, la conoscenza delle tecnologie, della forza del pensiero, la cura, la rigenerazione cellulare, tutto ciò che ora sembra straordinario invece è prettamente, naturalmente, umano.  Hanno istigato – sono – l’Inquisizione, la condanna del femminile e di tutte le potenzialità della donna, sono ogni religione e politica di sopruso del femminile e della famiglia umana. Per loro l’uomo la donna l’umanità non hanno valori aspetti situazioni legami leggi sogni progetti che vanno rispettati.  Questo è il pensiero – esseri – astrale – che crea i poteri – il grande inganno – le potenze monetarie – il nuovo ordine mondiale – I ministeri di guerra e di difesa – le massonerie – le cavallerie – la struttura sanitaria – le istituzioni le banche. Le religioni – Ogni parte del sistema che quando nasce pare una funzione utile e vantaggiosa per la società e poi diventa un orpello una gabbia, il controllo. Tutto entra nel caos.

Perché hanno un’intelligenza ma è meccanica, ridotta, povera. Non ha creatività, fiducia né fantasia. Sono ripetitivi, ossessivi, giudicanti.

Tutti i terrestri, per l’astrale, sono semplicemente terreno e forze da foraggiare.

Questo è ciò che il mondo astrale ha proiettato sulla Terra per secoli e millenni. Questa è la prigione. La loro proiezione sul mondo. Noi siamo la proiezione del loro pensiero. Il fatto è che noi – abbiamo proiettato una parte di noi – che è diventata loro. 

Sempre all’origine s’arriva. Non c’è nulla fuori, se non l’osservatore che proietta la sua realtà interiore.

Conseguenza del primo principio della termodinamica: ogni sistema torna in equilibrio.

Si arriva così a chiamare in causa e mettere al centro La Giustizia – 8 – Il Giudizio finale – 20 –  e su queste energie cosmiche arcane primordiali – che esistono da prima – a monte – alla sorgente della creazione e che quindi sono più antiche e autorevoli di ogni energia astrale venuta dopo, creata all’interno della creazione stessa. Tutti, chiunque, ciascuno, ogni esistenza, ogni energia del mondo astrale viene  –  a forza – in nome del diritto – chiamato in causa e a rispondere di se stesso e del tutto, per il solo fatto che fa parte di questa creazione. Di questo teatrino.

Oh, da quanto desideravo scrivere questo pezzo! E non usciva, ora ci siamo. Guardate che non sono solo io che dico queste cose, leggete, ascoltate i video sul web. Forse l’unica differenza tra me e alcuni autori che ormai denunciano apertamente questa situazione è che, alla fine io, ma anche qualche altro (lascio a voi cercarlo, ciascuno ha i suoi percorsi) dico che noi siamo i co-creatori e quindi c’è un lavoro di integrazione. Ma prima ci deve essere la presa di coscienza e la distinzione.

Ora distinguiamo queste energie da noi umani.

Poi… alla fine.. visto – distinto – scelto che NON vogliamo essere questo – dopo integreremo questa parte di energie così potenti intelligenti sottili e forti – ma dopo.

Fare il distacco e il distinguo significa fare il passaggio di risveglio e di consapevolezza verso la quinta, sesta settima ecc dimensione.

Diventare ciò che da sempre siamo, senza più impedimenti e dispersioni.

Questi distacco e distinguo vanno fatti non esteriormente, ma a partire da se stessi. È nei miei pensieri, nei miei atteggiamenti e comportamenti che devo vedere il virus, il segmento di DNA manipolato, l’intrusione di un pensiero di separazione, di morte, di prevaricazione fino a dire che:

Facciamo questo distacco e distinguo così si fa il passaggio.

Secondo passaggio è dire:

  • Tu mi rubi l’energia? Ma sappi che la mia energia è frutto della mia consapevolezza. Io genero energia consapevole, e io so tutto questo. Tu mi prendi l’energia e io ti inoculo la mia Coscienza. 

Per  fare il cambiamento bisogna poi buttarsi in avanti:

  • Io sono il meglio
  • Io sono correttezza lealtà coerenza amore forza
  • Io scelgo la pace il benessere la giustizia
  • Io scelgo di essere amata ed amare, innanzitutto amare me stessa.

Ecco, così vedrò il mondo venirmi incontro dall’accettazione dalla comprensione riconoscimento gratuità solidarietà collaborazione amore, e viene da solo, mi viene incontro.

Ora velo di maya non c’è più. Sollevato il velo una volta di più e più fortemente. 

Mi distinguo dal comportamento dell’astrale.

Per cui sostengo che:

– se c’è la vita umana che dura al massimo 100 anni

– se ci sono le malattie

– se ci sono le guerre

– le paure

– le carestie

– ecc ecc 

tutti i motivi per cui l’umanità non sta in pace su questo pianeta, anzi s’è complessificata la vita sempre di più, ecco, la dobbiamo finire da darci addosso e vedere dove sta la vera radice delle cause.

I nostri sono comportamenti indotti.

Indotti da chi non ha alcun amore per l’umanità. Il contrario di tutto quello che inducono in noi. E’ l’astrale ad aver bisogno di noi, non l’inverso.

Proviamo a ragionare più serratamente poi, più in là, mi incamminerò in una serie di osservazioni critiche.

Gli umani, indotti a causa di segmenti di DNA che sono stati inseriti in quello che era l’homo sapiens per farlo diventare homo sapiens sapiens, ma lo diventa solo se si rende conto e sceglie che comportamenti agire.

Insomma, adesso non mi va di infilarmi in teorie.

Il vampiraggio energetico, psichico.

Vampiraggio energetico sta per: andare a prendersi le mie energie, quelle dell’inconscio. Qualcuno riesce ad attingere alle mie riserve di materie prime che sono le mie energie primordiali, quelle della sopravvivenza e del darmi orientamento e scelte naturali in questa vita.

Vampiraggio psichico: qualcuno che si può permettere di accedere al mio pc, al mio programma e che vi infila file non congrui, non allineati al benessere ma file in cui stanno i virus della separazione, dicotomia, conflitto, controllo, paure, il risucchiamento energetico dell’altro, ecc le stesse che ho elencato sopra.

Vampiraggio fisico ed emozionale: qualcuno immette continuamente frequenze disturbanti nei miei sistemi – io non riesco a vedere solo perché – gli stessi – hanno chiuso in me capacità che di fatto ho. Essi mettono nel mio ambiente frequenze disturbanti che causano emozioni disequilibrate, che spostano la mia stabilità che mi portano a scompensi, e a paure, bisogni non reali, pulsioni. Disequilibrio dei miei sistemi.

Ora sto percependo, sto intuendo, sto giungendo al livello sano della mia salute e chi lo minaccia.

Ecco, la prima cosa di cui ci dobbiamo rendere conto e sapere che va trasformata, assolutamente trasformata è: il pensare e lo stare nell’atteggiamento che per stare al mondo e goderci la vita abbiamo bisogno di energia che ci viene da fuori. Questo è il primo grande inganno, da cui discendono tutti gli altri.

1 – abbiamo bisogno di energia per realizzare noi stessi, Sì. Ma questa energia la trovo dentro. 

L’energia sta dentro di me.

In questo grande inganno ci hanno immessi gli dei creatori, o meglio gli sperimentatori, insomma gli Elohim, in altre tradizioni sono gli dei, gli arconti, tutto ciò che è arc… anche detta tutta la parte astrale, psichica del nostro programma umano. La parte maschile sta ad interfaccia con questa parte, perché è la prevalenza del razionale, del mentale, dell’artificiale sul femminile, sul naturale, sull’analogico. Ma le due parti possono essere co-esistenti e in equilibrio, senza prevaricazioni. 

Il genoma umano può modificare un gene:

  • Attingo l’energia da dentro di me. Questa è l’unica energia congruente con me e che mi può dare benessere, orientamento giusto, salute. Che mi può aprire i corpi sottili, le porte della vita perenne, la lucidità degli insight, così che so.
  • Il passo di cambiamento è: la mia energia, la prendo da dentro di me. Qui ho tutto.
  • Qui cadono tutte le trame illusorie inutili e confuse.

Il parassitaggio di una certa parte del cosmo sulla Terra e sull’umanità. Il parassitaggio di alcune parti di me astratta astrale psichica inconscia su la totalità della mia esistenza in cui sono come Coscienza.

Mi va adesso di fare il fermo immagine, fermo sentire su alcuni movimenti che sento dentro di me, che avverto reagire, alzarsi, farsi percepire, allertarsi, mettersi sulla scena appena nomino queste parti di me che sono gli archè, gli arconti, gli elohim, tutto ciò che finisce in El, gli dei creatori, tutte queste energie intelligenti (ma non amanti perché non hanno la terrestrità né il cuore) che sono anche i movimenti di controllo di razionalizzazione di prevaricazione, imposizione, il dover essere sull’essere, il dover vivere e morire sull’esistere, il dover essere buona bella brava umile servizievole accettante sottoposta. Noi non abbiamo idea di quanto questi pensieri e conseguenti atteggiamenti di sottostima di noi stessi ci abbiano inquinato.

Da generazioni viviamo con impianti di controllo e gestione di noi stessi, dei nostri sentimenti, pensieri, emozioni, progetti.

Siamo fermi in vite che arrivano al massimo a 80, 90 anni, quando invece siamo senza tempi, senza età, abbiamo un programma proiettato nel perenne cambiamento delle cellule e rinnovamento di organi e funzioni. Ma questo lo percepiamo solo dal momento in cui ci togliamo dai luoghi comuni, dalle certezze e sicurezze di una pseudo vita di poche decadi.

La vita è ben altro.

Ma a questo siamo stati indotti. Possiamo toglierci da questo programma sovrapposto – un file chache – un programma virale che ci ha ammalato e condizionato – ne siamo fuori.

Io non so se si capisce quello che scrivo, a volte le dita vanno veloci sulla tastiera, seguo e faccio scorrere il pensiero così come scorre dentro la mia testa. E lo traghetto qui sul file. Ma chi ha iniziato a lasciarsi possedere, permeare da intuizioni tipo queste, comprende. Sa che è così. Punto.

Per cui continuo:

voglio solo mettere a fuoco questo:

Sono sospettosa cattiva violenta gelosa vendicativa conflittuale duale egoista guerrafondaia fetentina.. eccetera, queste parti, per quanto mi sforzi, torneranno sempre fuori, si rimetteranno sempre in scena affinché io veda la causa e l’origine di questi atteggiamenti e comportamenti in me. 

Bisogna andare oltre. Questi pensieri e atteggiamenti sono – indotti – dentro di me da parti di me che hanno l’origine e il collegamento in parti di me delle quali mi sono state tolte la gestione e il controllo. Vanno trasformati. 

Appunto: gli archè – gli arconti. 

Elohim, El, Al, dei, alieni, e compagni hanno innestato sentimenti pensieri emozioni impianti che non sono umani – non ci appartengono. Sono quei primi processi di pensiero, di differenziazione di me dal fuori di me, dell’umano da ciò che – egli stesso aveva creato – ma che ora gli veniva incontro da fuori. Processi – identificazioni – disedintificazioni – rilasci – integrazioni. Equilibri.

Linguaggi, modulazioni di frequenze. Piani di creazione, campi morfogenetici. La storia della creazione.

Per un tempo – questi esseri e il loro lavoro su di noi – vanno tenuti distinti dal fatto che – alla fine ancora noi siamo. Se non lo teniamo distinto – separato – non vediamo l’origine, né vediamo il modo per modificare questo.

Il distacco importante da riuscire a fare non è tra me e l’altro fuori, questo avviene lo stesso, ma sono due parti di me che vanno messe in sospeso.

Queste parti si devono guardare allo specchio. In faccia. Dirsi chi sono. Ora metto su un teatrino: metto in scena alcune Parti dello strumento di creazione, il confronto tra Parti di me. Non indico chi è El Al El e chi è Coscienza perché, in effetti, in ciascuno di noi le due parti sono intricate, ingarbugliate, ma ne possiamo riconoscere i diversi movimenti che probabilmente devono solo vicendevolmente riconoscersi ed integrarsi. Senza escludersi. Facciamo che le due Parti sono capaci di avere in sé energia e discernimento e che si stanno bilanciando sul meglio.

Il meglio è il benessere e la realizzazione piena di entrambi. Se El, Al, vuol essere pienamente se stesso, deve integrare Coscienza, ossia Il Terreste e l’Umano.

Dato che siamo co-creatori di tutto, anche questo livello di realtà siamo noi, si tratta di comprendere la loro funzione, e integrarla con equilibrio e bellezza. Basta massacri.

Gli arcarcontiAlEl – alieni … in fondo sono nomi eh, soltanto nomi con cui abbiamo definito realtà energetiche, frequenza intellettive, solo cambiando le definizioni ma sempre di queste presenze parliamo. Non sono identità ma flussi di energia, solo che hanno un struttura e una frequenza determinata che ora non vuole venir meno. Sono energia fissate in un movimento, così da ripetere sempre quel movimento. Riportarlo in scena e continuare così a investire la Terra e l’Umano. Ma sta a noi, entrare nel movimento e scomporlo, scioglierlo. E’ come andare al centro del tornado. Al centro, arrivare là lasciandosi portare dalle turbolenze fino al centro, dove regna la calma. E, dal centro, con una piccola, quasi impercettibile toccatina a quei flussi irruenti e impostati, far sciogliere il vortice, il flusso, e l’energia scorre via. Il tornado si disfa. Essi, tutte queste energia arc – al – el, essi, tutte queste energia pesanti, da impostori, in un attimo scorrono via. Finisce tutto, tutto questo pseudo. mondo che si regge su leggi inesistenti, non fondate, non sane.

So che ho fatto molte ripetizioni nell’esprimere i fatti ma ho seguito il corso delle giornate e il come i pensieri s’affacciavano, e li scrivevo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *