Vittoria – 6 febbraio 2018

Vittoria

Vittoria

in questo periodo di deliberato silenzio non c’è stato solo il mio silenzio, di Vittoria, ma soprattutto la mancanza di comunicazione di una parte di me a me.

Mah, sì, volendo, input, informazioni, sincronicità, coicidenze ci sono sempre ma questo gioco delle connessioni alle quali io non partecipo come agente consapevole, a me, non dice nulla.

Continuo a non comunicare all’esterno e il mondo di dentro si amplifica sia come spazi tempi e innanzitutto come “senso”.

Spesso mi veniva da dire:

  • Non mi piace quello che sto vivendo

Avvertivo la distonia tra il mio esistere, ciò che per me può essere “esistere”, e ciò che dovevo continuare a vivere. Uff.

Ora che un tempo, due tempi, altri tempi sono passati, mi sento di dire che probabilmente sono approdata in un altro mondo. O altra dimensione. Indietro non sono tornata. Certe aderenze certe identificazioni con il mondo della materia, o della terza dimensione, così lo definiscono, non attaccano più. Cosa sono, cosa sono certi modi di vivere qui sulla Terra? No, quella che partecipavo non è la Mia Terra. Abito un altra Terra. Così è, anche se riesco a dire solo poco di più.

Intuisco e percepisco un livello di vita che so che stavo già vivendo mentre ancora mi pareva di essere nella modalità precedente. Qualità del vivere, delle scelte, delle relazioni, delle priorità, degli orientamenti, del mio qui e ora. Vittoria si ritrova un pò di qua un pò di là. Ma forse separazione non si dà.

Forse una frequenza di vibrazione che a volte sperimentavo, che forse poi perdevo, o s’abbassava indipendentemente da me. Mi viene da dire ora che, senza rendermene conto ero io che sostenevo il livello di vibrazione che s’attivava ma che era così, era indipendente dalla mia volontà alzare o abbassare tale livello.

Forse un fatto del tempo. Ma io non trovo più il senso del tempo. Quanto dico accade, siamo già in quinta dimensione, cambia tutto. Si tratta solo di far accadere la vibrazione della quinta dimensione in una percentuale sempre più alta così da superare il prevalere della terza e spostarsi senza più ritorni nella quinta.

…. continua

Vittoria

Vittoria