Lo zen di cinquemila anni fa – l’unico autentico

Bisogna mettersi davanti al fatto che: – Là fuori non c’è nulla se io non lo creo – Chi ho davanti è come – io – lo sto creando – se è amorevole con me, lui è la proiezione della mia amorevolezza verso me stessa – se è fetentino – lui mette in scena la mia fetentaggine verso me stessa – se lui è assente – non parla – mi ignora … la sua assenza mi fa vedere dove io >>> Continua …