Il Vivente – Siamo Il Popolo, La Nazione, La Civiltà

Il Vivente – Siamo Il Popolo, La Nazione, La Civiltà.

 

Lo Stato è un’opzione attivabile ma solo se la scegliamo.

Siamo capaci di auto-alimentarci.

Siamo capaci di auto-regolarci.

Siamo capaci di proteggerci.

Siamo capaci di costruire ed espanderci. 

Il Vivente – Siamo Il Popolo, La Nazione, La Civiltà.

Qui, un po’ più sotto, ho riportato la seconda parte del post precedente, rivisto.

  • Continuo a riformulare le affermazioni su me stessa e sulla mia realtà. Perché la situazione che oggi ci troviamo a vivere è data da affermazioni fatte da chi ha voluto intenzionalmente, creare questo. E’ stato fatto un lavoro con le parole orali e scritte. Ed è stata usata l’energia. Quale energia? … Pensateci bene.
  • Faccio le affermazioni corrette, così tutto si riallinea e funziona. 

Per trasformare tutto questo in una situazione degna di essere vissuta, onorevole, edificante, vanno usati gli stessi strumenti:

  • La Parola orale e scritta con l’energia che le dà la potenza.

Quale energia? Ciascuno sa.

A Gilania la parola è usata diversamente, segni simboli e suoni, l’energia è usata per intenti sani, coerenti. 

Riscrivo qui la seconda parte del post precedente per portarla in primo piano. Così si legge subito.

Più l’aggiunta.

I contratti a Gilania sono stipulati con una stretta di mano, in ONORE.

PUNTO. Per cui  tutto ciò che oggi è contratto, patto, Istituto, Stato, normative, regole, che viene da un qualcosa o qualcuno, ha la solo la funzione di agevolare la vita collettiva. Punto. 

È di aiuto, di riferimento per l’umanità. Punto. Questa la sua funzione.

Continuiamo ad allineare le frequenze. Si riparte sempre dai grandi impianti, quelli più a monte possibile.

Oggi ne vedo un altro, so già che ne dirò altri, già so quali, ancora più in alto, all’origine del processo di creazione.

La creazione di me stessa e della mia realtà.

Oggi mi chiamo: Il Vivente.

Molto più a monte che umano, che Terrestre.

I patti a Gilania sono stipulati con una stretta di mano, in ONORE

Il Vivente

Questa affermazione fa cadere tutte le burocrazie, i controlli, le mafie, le tangenti, le tasse, gli emolumenti, i doveri verso lo Stato.

Possiamo essere un popolo, una nazione una civiltà senza essere uno Stato. 

         Il Vivente 

Siamo Il Popolo, La Nazione, La Civiltà.

  • Ho accettato e accetto solo contratti di natura e in natura. In linea con le leggi naturali e con la vita. E’ il mio Sé che mi dà le risorse. La Terra, la Madre. La tesi e l’affermazione del consenso-assenso dato in passato, in matrix, che mi incastra sta in piedi solo fino a quando io la mantengo tale. La sua legittimità è fallace, data dal fatto che la parte di me ambigua che afferma di non avere responsabilità ha, invece tutta la responsabilità.
  • Così come – io Vivente – ho tutta la responsabilità.
  • Solo l’assumermi il 100% di responsabilità mi mette totalmente nel campo, solo così posso agire. Quindi coloro che hanno creato la gabbia, indipendentemente da quanto essi affermano per sollevarsi dal dover rendere conto, continuano a creare karma, accumulano karma, eccome!
  • Certo, anch’io nella mia parte di me che ha creduto di poter creare la gabbia.
  • Lo ha sempre accumulato, il karma. Ed è mastodontico, di millenni. Tanto che gli sta cadendo sulla testa.
  • Ora ne sono consapevole, per cui:
  • se io, che sono consapevole, continuo a sostenere l’affermazione:
    • io ho dato il consenso anche se ero all’oscuro delle conseguenze e tocca a me fare tutto il lavoro togliermi dalla gabbia ed essere SOVRANA,
    • devo partire dalla parola, dalle affermazioni profonde, ancestrali che stanno in me, devo partire dai consensi ancestrali, i grandi impianti a monte, per poter trasformare me stessa e quindi la situazione.
    • In più: se sostenessi ancora questa affermazione che io ho dato il mio consenso-assenso al trust sulla mia vita – estorto – e alla svendita di me stessa,  creerei karma innanzitutto verso me stessa.
    • Perché ora sono CONSAPEVOLE, tutte le parti di me sono consapevoli, di una gravissima ingiustizia, di un grande sado-maso verso me stessa, il sopruso su di me,  e se continuo ad accettare che sia, la sostengo e creo karma su me stessa.
    • CHIARO? 
    • Si’.

    6 – Per cui il trust, l’essere proprietà, l’essere schiavo di un qualcuno CADE ADESSO, nel momento che affermo questo, CADE PER CHIUNQUE.

    E, dato che tutti i Capi, nella storia hanno usato la parola per imprigionare, hanno legato i popoli e le nazioni con i contratti scritti, 

    ora ecco che uso il loro stesso strumento, lo stesso linguaggio: la parola scritta.

    Con la parola scritta affermo, come Coscienza, Presenza, Esistenza, in Presenza di tutte le parti di me, che ogni Vivente è nato e nasce libero.

  •  Mi do i nomi : Il Vivente, La Coscienza, La Presenza, L’Esistenza, così chiamo – attivo la dimensione che porta in campo i corpi sottili.
  • In fondo ci sono sempre stati, ora ne siamo consapevoli.
  • Si aprono le mille potenzialità dell’essere Coscienza, Presenza, Esistenza, Vivente prima ancora di essere Terrestri, Corpi, Menti.
  • In queste dimensioni primordiali tutte le parti di me sono Presenti, Consapevoli e Agenti.
  • Come La Coscienza, La Presenza, L’Esistenza, Il  Vivente ho scelto e scelgo di esistere nella gioia, appagamento, pienezza, espansione, costruttività, realizzazione.
  • Come Coscienza, Presenza, Esistenza, Vivente, Terrestre, in Presenza a me stessa, affermo che:
  • Qui, sulla Terra, sono nata e nasco da una donna – mia Madre – e sono accolta dalle mani amorevoli di – Mio Padre. 
  • Nasciamo da mani amorevoli. Nasciamo ben orientati e saldi sul nostro territorio fisico e interiore (fine della storiella che siamo naufraghi, fine della frode del nome legale, fine del fatto che navighiamo tutti in un ipotetico mare minaccioso).

    Sono Coscienza, Presenza, Esistenza, Vivente, Terrestre,

  • So orientarmi e so muovermi qui sulla Terra, mare o asciutto che sia, nel cosmo, nell’universo.

  • So vibrare sincronicamente tra le frequenze e le dimensioni.

  • Sono capace di auto-alimentarmi. 
  • So far scorrere la forza vitale in me. 
  • Sono capace di auto-regolarmi
  • Sono capace di proteggermi.
  • Sono capace di costruire ed espandermi.
  • Sono SOVRANA

7 – Sono Figlia della Terra calda e amorevole. Generata da mia Madre e Mio Padre. Presa alla nascita dalle mani amorevoli di Mio Padre che mi ha riconosciuta davanti a mia Madre e ai presenti come sua Figlia. La Terra mi nutre. Ho in me tutto quanto mi serve per stare al mondo. Lo ho in me da sempre.

Il cosmo è creato per me, ed esso ha la miglior configurazione, quella che serve a me, quella più funzionale alla mia sovrana esistenza. 

Il mio nome, qui sulla Terra, è francesca. Esso raccoglie tutte le dimensioni perché così piace a me. Questo nome me lo sono data e me lo do io. 

E’ il mio nome, e io sono di mia proprietà.

Di mia proprietà inalienabile sono i mezzi, gli strumenti, le risorse per stare bene qui in questa dimensione Terra e per viaggiare in tutti i mondi in cui mi piace essere. 

Sono viva anche in altri universi, ho anche altri nomi.

Punto. Queste affermazioni distruggono tutte le affermazioni fatte da qualunque altra energia nel tempo e fuori da questo tempo.

Solo io Coscienza, Presenza, Esistenza, Vivente, Terrestre, ho la giurisdizione su di me.

So vivere, auto-sostenermi, auto-regolarmi.

La giurisdizione di me stessa su di me è IN ONORE.

Scritto e convalidato.

8 –  Questo scritto sta qui. Ci vuole un’opposizione per smontarla. Questo è sacrosanto.

Naturale e in Onore: Per cui ogni umano lo conferma.

Qui è il consenso.

Ogni umano dà il consenso.

Questa affermazione diventa CONSUETUDINE – quindi – Legge Naturale ristabilita.

Matrix lo vede scritto. Siccome io sono e agisco fuori da tutti i giochi, le notorietà, i tornaconti, matrix non può nulla su di me né su quanto io ho affermato.

Da adesso in poi matrix si vede annullati tutti i contratti imposti da millenni, dal primo che ha imposto in poi.

Sono annullati tutti contratti in cui uno dei due contraenti, o una sua parte, sia inconsapevole di tutti i punti del contratto e di ogni sua conseguenza per ogni contraente e per tutte le sue discendenze. Tutti sono consapevoli perché, da adesso, tutti i Potentati devono dichiarare ogni azione fatta. Perché così sto agendo: in ONORE.

Sono beneficiaria di un trust, il mio, dell’essere nata in una Terra che mi da un gadget ben fornito di opportunità, energie, possibilità.

  • Tutto questo riconduco in me: questo gioco l’ho creato dalle mille parti di me. Sono tutte le parti. Dato che mi identifico con tutte le parti le raggiungo tutte. Tutte. Mi assumo la responsabilità di tutto il gioco che ho creato.
  • Poiché sono Coscienza, Presenza, Esistenza, Vivente, Terrestre – do – a tutte le parti del gioco – le regole.

Ho riscritto il pezzo delle grandi affermazioni così vengono trovate facilmente. 

Siamo tutti impegnati a pulire il nostro “strumento di creazione così da creare una realtà sana. 

Siamo Il Popolo, La Nazione, La Civiltà.

               Firmato: Coscienza, Presenza, Esistenza, Vivente, Terrestre

 

3 thoughts on “Il Vivente – Siamo Il Popolo, La Nazione, La Civiltà”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *